testata1maggio

 

Appello a tutti gli associati audiocoop, ai simpatizzanti, alle band ed agli artisti in genere.


Voci per la Libertà assieme ad Audiocoop e al Meeting delle Etichette Indipendenti, vi invitano ad aderire al primo "Censimento della musica italiana", attraverso la scheda presente sul sito www.primomaggio.com ed a partecipare alla Rassegna.

Come associazione stiamo infatti realizzando, insieme agli organizzatori del Concerto del 1 Maggio, la prima Rassegna nazionale che porterà uno o più artisti ad esibirsi nel grande concerto di piazza S. Giovanni a Roma a cui è collegato il censimento.

Lo scopo del Censimento è quello di creare una grande banca dati che dia l’esatta misura del fenomeno “musica/giovani” in Italia e contemporaneamente possa diventare uno strumento unico di incontro e confronto tra gli artisti stessi, facilitando i contatti, gli scambi e le collaborazioni.

Questo è il motivo per cui vi invitiamo tutti ad aderire e contribuire a questa grande iniziativa.

Inviate tutti i vostri dati a:

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e al sito www.primomaggio.com con tutte le indicazioni relative all'artista e alla indies e ad altri eventuali operatori del settore. La Causale deve essere:

 

Censimento AudioCoop Artisti, Produzioni e Altri Operatori del Settore


Per una raccolta di dati che potranno risultare di grande interesse per ognuno relativamente alla raccolta di diritti connessi, invitiamo anche tutte le produzioni discografiche indipendenti e autoprodotte e tutti gli artisti a far pervenire ad AudioCoop tutte le produzioni realizzate fino ad oggi fin dagli esordi indicando tutti gli elementi utili per censire ogni produzione discografica (in sostanza, la label copy che viene realizzata per la Siae) per verificare l'opportunità di percezione di diritti connessi.

Dopo l'appuntamento del 13 febbraio organizzato dal Meeting Etichette Indipendenti e dalla FNAC di Torino, all'interno di "360 gradi & oltre" in cui Michele Lionello, il Direttore Artistico di "Voci per la Libertà", ha presentato il cd compilation 2004 e il festival con la proiezione del videoclip "Ungaretti" della Riserva Moac (realizzato del regista Stefano Bertelli), vincitori della passata edizione del festival riprende Voci per la Libertà InTour.

 

La prima data di Voci per la Libertà InTour si è svolta a San Remo martedì 1 marzo alle ore 16.30 nell'ambito del "Radio & Music Village" in Piazza Borea d'Olmo in occasione del Festival omonimo, in cui Audiocoop e il Mei Fest si sono uniti a Voci per la Libertà per presentare la Riserva Moac, band vincitrice del Premio “Una Canzone per Amnesty” della scorsa edizione del festival, che è stata scelta per rappresentare il Mei Fest, l’associazione dei festival emergenti legati al circuito MEI.

 

Locandina 12_03 A5La Riserva Moac, ha fatto ballare i presenti con un set di “sonorità tradizionali” rese più caratteristiche dalla miscela di peculiari scelte ritmiche, stilistiche e letterarie che spesso si spingono al di là di una mera evocazione folk

Il gruppo, che da poco ha firmato un contratto discografico con l’etichetta UPR Folk Rock, ha anche presentato la compilation “Voci per la Libertà - Una Canzone per Amnesty 2004”, uscita a fine gennaio e distribuita dalla Self in tutti i negozi di musica.

Altre tre importanti date saranno organizzate da Voci per la Libertà InTour.
Una di queste sarà legata alla campagna "Mai più violenza sulle donne" in collaborazione con il Comune di Adria - Assessorato alle Pari Opportunità il 12 marzo ad Adria (Ro) in piazza Cavour all'interno della "Settimana delle Pari opportunità".
I gruppi che parteciperanno a questa manifestazione sono la band molisana Riserva Moac e gli Arecibo di Varese (finalisti dell'edizione 2002 del Concorso).

Sabato 2 aprile ci sarà una data con i Pekisch che si esibiranno con un loro show-case alla FNAC di Milano. Anche i Pekisch fanno parte dei finalisti dell'ultima edizione del Concorso. Nella compilation sono presenti con i brani "Lontano da ieri" e "Oro bianco". Per saperne di più visitate il loro sito: www.pekisch.it

 

Un'altra importante data del Tour di presentazione sarà domenica 24 aprile al Disma Music Show, il salone degli strumenti musicali di Rimini, una delle più importanti fiere del settore, all'interno della quale si esibiranno nuovamente i Riserva Moac.

Picture33ª edizione del prestigioso premio indetto dalla Sezione Italiana di Amnesty International e Voci per la Libertà

 

Dopo un’attenta valutazione effettuata da Voci per la Libertà e dalla Sezione Italiana di Amnesty International dei testi proposti dal pubblico e dai membri della giuria, usciti nel corso dell’anno 2004, ecco i dieci brani nominati al prestigioso PREMIO AMNESTY ITALIA:

 

1.   “Tutt’egual song ‘e ccriature” Enzo Avitabile
2.   “Ermeneutica” Franco Battiato
3.   “Libero nell’aria” Sergio Cammariere
4.   “Avanzo di galera” Max Gazzè
5.   “Piazza Alimonda” Francesco Guccini
6.   “Ebano” Modena City Ramblers
7.   “It’s ForeverMariella Nava feat. Dionne Warwick
8.   “Orfani e vedove” PGR
9.   “Ouch!” Raf
10. “Questo è il mondo” Tre Allegri Ragazzi Morti

 

Il Premio ha lo scopo di coinvolgere artisti già affermati a livello nazionale che abbiano pubblicato una canzone il cui testo possa contribuire alla sensibilizzazione sulla difesa dei diritti umani.

Ora sarà la volta della giuria specializzata a segnalare le proprie preferenze. Ogni giurato voterà 3 brani tra quelli in gara e la canzone vincitrice sarà quella che avrà raccolto il maggior numero di voti da parte di tutti i giurati.

 

La giuria del Premio Amnesty Italia 2005 è composta da:

 

MARCO BERTOTTO (Presidente Sezione Italiana A.I.), RICCARDO NOURY (Direttore Uff. Comunicazione Sez. Italiana A.I.), MICHELE LIONELLO (Direttore Artistico Voci per la Libertà), GIORDANO SANGIORGI (Presidente Meeting Etichette Indipendenti), EZIO GUAITAMACCHI (Jam/Editori Riuniti), FEDERICO GUGLIELMI (Mucchio Selvaggio), MASSIMO COTTO (Rockstar), DANIEL MARCOCCIA (Rock Sound), GIANNI SANTORO (Musica), VALERIO CORZANI (Freequency), PAOLA MAUGERI (MTV), MAURO SANTORIELLO (Mtv.it), RENZO STEFANEL (Rockit.it), LUCA D'ALESSANDRO (MusicBoom.it), MASSIMO CIRRI (RaiRadio2 “Caterpillar”), GIÒ ALAJMO (Il Gazzettino), MELANIA G. MAZZUCCO (Scrittrice - Premio Strega 2003)

Il vincitore verrà premiato dal Presidente della Sezione Italiana di Amnesty International in occasione della serata finale del festival “Voci per la Libertà - Una Canzone per Amnesty” domenica 24 luglio 2005 a Villadose (RO).

 

PARTNER MEDIA DI
VOCI PER LA LIBERTÀ - UNA CANZONE PER AMNESTY:

DEMO RAI Radio 1, Rock Sound, Rockstar, Freequency, Caterpillar RAI Radio2, Rockit, Idbox, MusicBoom, Risuono, Rockshock, Delta Radio, Radio Base, ViaVai, La Voce di Rovigo, Telestense, L’altoparlante, DNA Music, Freak Out, EcoRadio, No Quarter.

Logo scheda_1 VOCI PER LA LIBERTÀ - UNA CANZONE PER AMNESTY

8° Concorso Musicale Nazionale dal Vivo

Villadose (Ro) 21 - 25 luglio 2005


Manca ormai poco tempo alla scadenza delle iscrizioni al concorso “Voci per la Libertà - Una canzone per Amnesty”, giunto quest’anno all’ottava edizione. Il concorso, nato nel 1998 in occasione del 50° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, è promosso dall’Associazione Culturale Voci per la Libertà, dalla Sezione Italiana di Amnesty International in collaborazione con il Comune di Villadose, il Centro Ricreativo Giovanile di Villadose, il Gruppo Amnesty Italia 215 di Rovigo, la Provincia di Rovigo e la Regione Veneto.

L’intento del concorso è quello di diffondere i principi della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (D.U.D.U.) attraverso la musica, riconosciuta come importante mezzo di comunicazione dei valori di rispetto e tolleranza tra gli uomini. “Voci Per La Libertà - Una canzone per Amnesty” è riservato a cantanti e gruppi musicali emergenti e prevede l’assegnazione del Premio “Una canzone per Amnesty” alla canzone (con testo e musica di propria produzione) che meglio rappresenta le tematiche in difesa dei diritti umani.

Tutti quei cantanti e gruppi musicali emergenti che avessero realizzato una canzone, con testi e musica di propria produzione, in grado di comunicare l’importanza dei principi contenuti nella Dichiarazione universale dei diritti umani possono partecipare alla nuova edizione del festival.

I sei finalisti parteciperanno al cd compilation “Voci per la Libertà 2005” distribuito in tutta Italia. Nella finale del 24 luglio sarà proclamato il vincitore del Premio Una canzone per Amnesty il quale farà da testimonial al cd compilation e verrà promosso per un anno dall’ufficio stampa del concorso. Inoltre della canzone vincitrice ne verrà realizzato il videoclip.

 

CLICCA QUI PER IL BANDO E LA SCHEDA DI ISCRIZIONE

 

Le iscrizioni termineranno il
21 Maggio 2005

 


Inoltre Voci per la Libertà da quest'anno ha anche indetto una rassegna

arte per la liberta

Questa iniziativa nasce per far sì che il messaggio della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (D.U.D.U) possa essere trasmesso anche da forme d’arte visiva oltre che musicale. Durante le rassegne le opere gli artisti che si saranno meglio distinti nelle proprie sezioni verranno segnalate e diffuse dall’Associazione Culturale “Voci per la Libertà” e dalla Sezione Italiana di Amnesty International.

 

PARTNER MEDIA DI
VOCI PER LA LIBERTÀ - UNA CANZONE PER AMNESTY:


Rocksound, Rockstar, Freequency, Caterpillar RAI Radio2, Rockit, Idbox, MusicBoom, Risuono, Rockshock, Delta Radio, Radio Base, ViaVai, La Voce di Rovigo, Telestense

arte per la liberta

In occasione dell’8° Edizione del Festival “Voci per la Libertà” gli organizzatori indicono una rassegna che sarà divisa in 3 sezioni:

 

  • Fumetti per la  Libertà 
  • Scatti per la  Libertà
  • Corti per la  Libertà

 

Questa iniziativa nasce per far sì che il messaggio della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (D.U.D.U) possa essere trasmesso anche da forme d’arte visiva oltre che musicale. Durante le rassegne le opere gli artisti che si saranno meglio distinti nelle proprie sezioni verranno segnalate e diffuse dall’Associazione Culturale “Voci per la Libertà” e dalla Sezione Italiana di Amnesty International.

 

Fumetti per la Libertà


Sezione della rassegna dedicata a fumettisti e illustratori che con la loro arte vogliono veicolare il messaggio della Dichiarazione dei Diritti Umani dell’Uomo. Per partecipare ogni artista dovrà sviluppare il tema della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (D.U.D.U) con un massimo di 10 tavole in formato A4 (21x29,7), su una sola facciata, con tecniche libere. Per la rassegna non sono ammesse opere realizzate con il computer grafico e devono essere spediti i disegni originali (e non fotocopie o stampe laser).

 

Scatti per la Libertà

 

Sezione dedicata a tutti i fotografi professionisti e non, che con i loro scatti vogliano lanciare un messaggio o esprimere con le foto i principi della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (D.U.D.U). Le foto in formato digitale, nel numero massimo di 3 per autore, dovranno essere spedite all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. in formato .JPG a 300 dpi, accompagnati dai dati dell’autore e del titolo di ogni singola opera e specificando nell’oggetto “Scatti in Libertà”.

 

Corti per la Libertà

 

Sezione della rassegna riguardante i cortometraggi e dedicata a tutti quelli che credono sia possibile esprimere dei contenuti, delle idee, attraverso una telecamera e/o cinepresa senza essere necessariamente dei professionisti del settore. Tali realizzazioni devono riguardare la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (D.U.D.U). Ogni artista può concorrere con il proprio corto di durata max di 10 minuti (per durata dell’elaborato s'intende l’intervallo di tempo che intercorre dalla prima all’ultima immagine o suono (quindi sono compresi anche i titoli di testa e di coda). Il cortometraggio dovrà pervenire alla Segreteria Organizzativa di “Voci per la Libertà” in formato VHS indipendentemente dal supporto in cui è stato girato.

 

Modalità di Partecipazione

 

Ogni singola opera dovrà avere un titolo. Tutto il materiale comprendente gli elaborati accompagnati dai dati e dai recapiti degli autori (nome, cognome, indirizzo, telefono, e-mail) per le diverse sezioni della rassegna, dovrà essere spedito (esclusa le sezione “Scatti per la Libertà”) in busta chiusa a:

 

Associazione Culturale
“Voci per la Libertà”
Via Paganini 16
– 45010 – Villadose (Ro)

Tel. 0425.405562

entro e non oltre sabato 21 Maggio 2005 (farà fede il timbro postale)

La partecipazione alla rassegna per tutte le sezioni è
totalmente gratuita.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie. Privacy Policy