Arte per la Libertà, il festival della creatività per i diritti umani.
L’arte nel suo senso più ampio con una pluralità di manifestazioni che sono andate dalla musica all’arte contemporanea, dal teatro al cinema, dalla fotografia alla danza.
 
Promosso dall’Associazione Culturale Voci per la Libertà, quale significativa evoluzione dei vent’anni di esperienza maturata nell’organizzazione del festival “Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty” e del festival di arte contemporanea “DeltArte – il Delta della creatività”, il festival è stato un intenso viaggio nell’arte giovanile a favore dei diritti umani.
 
Dal 2017 al 2020 i territori del Polesine e del Delta del Po sono stati la scenografia di un nuovo importante evento culturale, Arte per la Libertà. 
 
Perché questi temi possano entrare nel cuore prima che nella mente, c’è bisogno di trasformarli in emozioni mediante il potere immediato ed empatico dell’arte. Arte per la Libertà propone un corposo cartellone artistico, nato dalla forza creativa e dalla fusione dei due celebri e storici festival, seguendo il filo rosso della tematica dei diritti umani. È questo il valore fondante che il festival vuole promuovere attraverso le diverse forme d’arte, consapevoli che le arti sono uno strumento di formazione e crescita di consapevolezza, un vero e proprio mezzo educativo per la realizzazione di una cultura universale dei diritti umani. Arte per la Libertà diventa un percorso emozionante che unisce luoghi significativi e non convenzionali dei territori del Polesine e del Delta come ville storiche, spiagge, corti e piazze, imbarcazioni, per dare vita ad un evento unico nel suo genere.
 

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie. Privacy Policy