Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty, 1998-2018 vent’anni di musica e arte per i diritti umani. Sabato 17 febbraio alle ore 21.00 in Sala Europa a Villadose (RO), dove il festival è nato nel 1998 una serata per festeggiare vent’anni di impegno in musica e arte a favore dei diritti umani. Grazie alla volontà del Comune di Villadose, con la collaborazione dell’Associazione Voci per la Libertà, di Amnesty International Italia e Apogeo Editore un evento per presentare in grande stile il libro e la compilation del festival.

“Restituiteci il diritto di sognare”. “La musica è la colonna sonora del nostro impegno. La colonna sonora delle dittature è il silenzio”. Sono solo alcune delle testimonianze tratte da INALIENABILE, un progetto che esplora il rapporto tra musica e diritti umani, attraverso le esperienze, le idee e i significati personali dei partecipanti al festival Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty e degli artisti di diversa età e cultura attivi nella difesa e sensibilizzazione dei diritti fondamentali dell’essere umano.

Dedicato a cantanti e gruppi musicali emergenti, il concorso, prevede l'assegnazione del Premio Amnesty International Italia Emergenti al brano che meglio sappia interpretare e diffondere i principi della Dichiarazione universale dei diritti umani. Testo e musica devono essere di propria produzione (non necessariamente inediti).

Quella che stai per ascoltare è la compilation della 20° edizione del festival Voci per la Libertà - Una Canzone per Amnesty, manifestazione nata nel 1998 per sostenere la Dichiarazione universale dei diritti umani grazie al potere della musica.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie. Privacy Policy