logo 10 anni 150x135

Con l’apertura delle iscrizioni e con la pubblicazione del bando 2007 diamo ufficialmente il via alla X Edizione di "Voci per la Libertà - Una Canzone per Amnesty"! Sono, infatti, dieci anni che, attraverso questa manifestazione e chi vi partecipa, forniamo nuovi spazi espressivi alle realtà emergenti e portiamo all'attenzione dell'opinione pubblica le campagna umanitarie di Amnesty International. Un traguardo importante, quello decennale, per un appuntamento che, diventa un evento attivo durante tutto l'arco dell'anno; oltre alla manifestazione estiva, infatti, il festival produce e promuove la compilation annuale che raccoglie le migliori proposte della rassegna, il videoclip del brano vincitore di ciascuna edizione, la fanzine, distribuita da Audioglobe su tutto il territorio nazionale, e assegna il Premio Amnesty Italia (già consegnato, nel corso delle precedenti edizioni a: Daniele Silvestri, Ivano Fossati, Modena City Ramblers e Paola Turci).

 

Il concorso, nato nel 1998 in occasione del 50° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, è promosso dall’Associazione Culturale Voci per la Libertà, dalla Sezione Italiana di Amnesty International in collaborazione con il Comune di Villadose, il Centro Ricreativo Giovanile di Villadose, il Gruppo Amnesty Italia 215 di Rovigo, la Provincia di Rovigo e la Regione Veneto.

L’intento del concorso è quello di diffondere i principi della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani  attraverso la musica, riconosciuta come importante mezzo di comunicazione dei valori di rispetto e tolleranza tra gli uomini. “Voci Per La Libertà - Una canzone per Amnesty” è riservato a cantanti e gruppi musicali emergenti e prevede l’assegnazione del Premio “Una canzone per Amnesty” alla canzone (con testo e musica di propria produzione) che meglio rappresenta le tematiche in difesa dei diritti umani.

 

Tutti quei cantanti e gruppi musicali emergenti che avessero realizzato una canzone, con testi e musica di propria produzione, in grado di comunicare l’importanza dei principi contenuti nella Dichiarazione universale dei diritti umani possono partecipare alla nuova edizione del festival.

Ricordiamo inoltre che i primi 30 artisti che entro e non oltre il 28 febbraio 2007 si saranno iscritti al “Premio Web” saranno inseriti in una pagina a loro dedicata, nella quale sarà possibile, conoscerli, vederli, ascoltarli e VOTARLI!!!
Il brano dell’artista o del gruppo più votato dai visitatori del sito della manifestazione, parteciperà di diritto alla fase finale del concorso.


clicca qui! PER IL BANDO DI ISCRIZIONE


Le iscrizioni termineranno il
30 aprile 2007

Logo VxL light

Stiamo per dare il via alla X Edizione di "Voci per la Libertà - Una Canzone per Amnesty"! Sono, infatti, dieci anni che, attraverso questa manifestazione e chi vi partecipa, forniamo nuovi spazi espressivi alle realtà emergenti e portiamo all'attenzione dell'opinione pubblica le campagna umanitarie di Amnesty International. Un traguardo importante, quello decennale, per un appuntamento che, diventa un evento attivo durante tutto l'arco dell'anno; oltre alla manifestazione estiva, infatti, il festival produce e promuove la compilation annuale che raccoglie le migliori proposte della rassegna, il videoclip del brano vincitore di ciascuna edizione, la fanzine, distribuita da Audioglobe su tutto il territorio nazionale, e, soprattutto, assegna il Premio Amnesty Italia (già consegnato, nel corso delle precedenti edizioni a: Daniele Silvestri, Ivano Fossati, Modena City Ramblers e Paola Turci).

 

Per celebrare questi dieci anni, e per illustrare preogetti presenti e futuri, abbiamo scelto il Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza, giunto anch'esso alla decima edizione. Un legame pluriennale quello con il MEI, manifestazione che nel 2003 ha offerto a Voci per la Libertà il riconoscimento come Festival dell'anno. A Faenza daremo ufficialmente il via al nuovo concorso, con tutte le novità previste per la decima edizione, inaugurando un cammino che si concluderà nel luglio del 2007 di fronte ad una giuria altamente specializzata (Il Mucchio, Jam, Il Gazzattino, Rockol, Musicboom).

 

Non ci limiteremo ad una semplice presentazione: il festival farà sentire la propria voce anche attraverso la presenza di alcuni fre gli artisti protagonisti delle passate edizioni.

 

Durante entrambe le giornate del meeting sarà in distribuzione la Fanzine di VxL numeronove e sarà possibile conoscere i nuovi partner artistici, media e tecnici, tra i quali troviamo anche il nuovo ufficio stampa, Glitter&Soul: Alessandro Basseleva ed Elisa Orlandotti, entrambi con una lunga militanza giornalistica nel campo della musica indipendente alle spalle, si sostituiranno infatti, alla pluriennale e preziosa collaborazione con Tirza Bonifazi Tognazzi.

 

Ecco il programma completo di

SABATO 25 NOVEMBRE:

 

Ore 15.45
Tenda
E

chiarastella 1 mini

Showcase di Chiarastella

Premio della Critica 2006

Ore 18.00
Sala
Tensostruttura

screenshot 1 A67

Screenshot Video 'A67

+

 noa 1mini

Nuovi Orizzonti Artificiali

Conferenza stampa uffciale di presentazione
della X Edizione del festival, cui seguiranno la proiezione del videoclip "Voglie Parlà" degli 'A67 vincitrice l'anno scorso del Premio Una Canzone per Amnestye un live acustico dei Nuovi Orizzonti Artificiali, vincitori dell'edizione 2003, in uscita con l'album "Quindiciditadispazio" (iPresume/Emi 2006)

Ore 22.30
Tenda
M

A67 1 mini

Showcase degli 'A 67
Premio Una Canzone per Amnesty 2006

 

Come potete vedere, gli appuntamenti non mancano!
Vi aspettiamo: l'avventura di Voci per la Libertà sta ancora una volta per partire!!!

 

logoMEI 10anno

La decima edizione vedrà:
oltre 300 espositori, 250 concerti e show case, piu' di 250 videoclip in concorso, piu' di 60 festival, più di 50 discografici stranieri, 30 incontri letterari, 20 convegni, 10 concorsi dal Punk al Folk, e grandi ospiti dal mondo della musica, del cinema e della letteratura.

 

 

 

I PRINCIPALI EVENTI DEL MEI 2006


GIOVEDI 23 NOVEMBRE - PALA DE ANDRE' (RAVENNA)
ANTEPRIMA DEL MEI 2006 - INGRESSO GRATUITO
Avion Travel e Ivano Marescotti

 

VENERDI 24 NOVEMBRE - TEATRO MASINI (FAENZA) - ORE 20.30
Premio Italiano Musica Indipendente (PIMI)
Gianluigi Trovesi e Stefano Bollani, Quintorigo, Cisco, Ginevra Di Marco, Gian Maria Testa, Rezophonic, Riserva Moac e altri.

 

SABATO 25 NOVEMBRE - TEATRO MASINI (FAENZA) - ORE 20.30
Gianna Nannini evento esclusivo per il Mei 2006
Apertura con John De Leo

 

SABATO 25 NOVEMBRE - FIERA DI FAENZA
Piotta & Hip-Hop Mei, Napoli All Stars, Steve Rogers Band, Andrea Mingardi, Amari, Baustelle, Circo Fantasma, Maninalto Festival, Way Out Ska Reggae Fest e tanti altri ancora.
Assalti Frontali, Circuito Mei Fest, Punkadeka Festival, Zero Assoluto e tanti altri.

 

DOMENICA 26 NOVEMBRE - TEATRO MASINI (FAENZA) - ORE 20.30
Gegè Telesforo, Bugo & Violante Placido, Gang, Virginiana Miller, Tetes de Bois, Riccardo Sinigallia, Marco Fabi, Pupo e Capone & Bangt Bungt, Rudy Marra, Luxluna, Cappello a Cilindro e altri.

EDITORIALE


copertina fanzine 09Un anno fa non pensavo che nel mese di Novembre gli amici di VxL stessero già lavorando così intensamente e probabilmente non lo pensa la maggior parte delle persone che ha tra le mani questa fanzine, la numeronove.
Scrivere questo editoriale ha fatto riaffiorare in me, una strana sensazione di malinconia… ma la strana sensazione se n’è andata immediatamente ripensando all’energia che mi ha dato il matrimonio… con l’associazione e con il festival.
A parte i sentimentalismi, veniamo a noi!


Le giornate di VxL 2006, ancora presenti in molti di quei racconti che precedono, interrompono e seguono le nostre riunioni settimanali, sono soltanto la ciliegina di una torta che ogni anno, esattamente il giorno dopo la finale del concorso, ricomincia ad essere impastata per poi essere cotta e servita nel mese di luglio, sempre più invitante e, si spera, più prelibata. Fatico a riordinare tutte le cose di cui vorrei mettervi al corrente, perché sono veramente tante e importanti.
Non possiamo non ricordarvi che già da fine agosto le nostre band sono in giro per l’Italia a suonare... ve lo ripeto, perchè ormai per chi ama fare musica propria è sempre più difficile farlo, A SUONAREEEE!!!


VxL IN TOUR sta riscuotendo un enorme successo e questo ci rende ancor più orgogliosi di avere la musica e le migliori band emergenti del panorama nazionale, come testimonials della nostra manifestazione.
Ed in mezzo alle tantissime attività che prepariamo praticamente tutto l’anno (fanzine, sito, campagne di Amnesty, concerti, convegni, cd compilation, progetti per i giovani, contatti con i media, ricerca di sponsor) è ormai da mesi che la biblioteca comunale di Villadose ci accoglie per delle riunioni carbonare nelle quali fervono i preparativi per qualcosa di importante.
Insomma, STIAMO PREPARANDO LA DECIMA EDIZIONE!!!


E non possiamo negare di volerla onorare come se fosse l’ultima (tranquilli non lo sarà) o la prima di un nuovo corso. Non vi sto parlando di una “torta” (mi si passi la metafora culinaria) che sappiamo fare benissimo e a cui vogliamo aggiungere tante belle decorazioni ma al contrario, di un’edizione del festival fatta con nuovi importanti e fondamentali ingredienti.
Il decimo anno sarà sicuramente un banco di prova perché in questi quasi dieci anni ne abbiamo fatta di strada e questo compleanno lo vogliamo festeggiare davvero bene assieme a tutti voi che ci avete seguito o ci seguirete nel nostro grande scopo: favorire e promuovere i diritti umani attraverso la cultura musicale e l'aggregazione dei giovani.


In questi anni Voci per la Libertà ha costruito attorno a sé un gruppo di volontari in continua crescita, ha realizzato oltre al festival diversi eventi musicali e culturali in tutt’Italia, ha dato spazio a centinaia di gruppi musicali ed ha favorito l’espandersi di una cultura che parte dal cuore e che vuole essere uno spazio per tutte le voci che hanno veramente qualcosa da dire.


Stiamo cominciando a lavorare con un NUOVO UFFICIO STAMPA e questa non è cosa da poco, se si pensa che proprio da lì partiranno, tutte le nostre comunicazioni e la promozione del piccolo grande mondo di Voci per la Libertà. Benvenuti ad Elisa e Alessandro della “Glitter & Soul”!
Stiamo producendo una stupenda compilation, “Rwanda” di Paola Turci, vincitrice del Premio Amnesty Italia, sarà il brano guida della compilation che conterrà due brani per ciascun finalista oltre ai videoclip degli ‘A67, vincitori del concorso, ed eccezionalmente quello di “Rwanda” realizzato con le immagini del film che ha ispirato la cantautrice romana “Hotel Rwanda”; il tutto con una distribuzione perfettamente in linea con tutto quello che cerchiamo di fare e divulgare da dieci anni far sì che sia la musica a sensibilizzare l’orecchio e il cuore del pubblico sul messaggio umanitario di Amnesty International.


Per il decimo festival ci saranno di sicuro tante cose nuove ed importanti: la grafica, il palco, gli ospiti, le arti “collaterali”, le mostre, le collaborazioni, gli aperitivi, etc… E poi ancora, i nuovi bandi di iscrizione con nuove sezioni e nuove possibilità per gli artisti solisti e i gruppi, sia nel concorso “UNA CANZONE PER AMNESTY” che in quello “ARTE PER LA LIBERTA' " Insomma noi ce la metteremo davvero tutta per prepararvi una torta davvero buona ed indimenticabile!!!

 

Non possiamo certo svelarvi tutto, per quello dovrete attendere più o meno nove mesi, eh sì proprio come una gravidanza per dare alla luce la decima edizione del nostro festival.

 

L’appuntamento è per luglio 2007!!!


Vi aspettiamo!

Associazione Culturale Voci per la Libertà
Sandro Cacciatori

 

- Clicca qui per tutte le fanzine VxL -

Per celebrare il 58° Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, che ricorrerà il prossimo 10 dicembre,l’Associazione Culturale Voci per la Libertà e il Comune di Villadose in collaborazione con la Provincia di Rovigo, la Commissione Comunale alle Pari Opportunità, l’Istituto Comprensivo di Villadose e il gruppo Amnesty Italia 215 di Rovigo, ha organizzato un percorso di valorizzazione dei diritti umani articolato in vari appuntamenti. Il programma prevede la visione di due film, due rappresentazioni teatrali e un convegno.

 

Sabato 18 Novembre

ore 21.00 presso la Biblioteca Comunale “G. Rizzo” di Villadose

 

HOTEL RWANDA

 

Proiezione del film “HOTEL RWANDA” che ha ispirato Paola Turci nella stesura della meravigliosa “Rwanda” con cui la cantante ha vinto la scorsa edizione del Premio Amnesty Italia. Il film racconta la storia vera di Paul, direttore di un hotel a quattro stelle in Rwanda, che, da solo, ha salvato dal massacro migliaia di rifugiati Tutsi aiutandoli a nascondersi dalle milizie Hutu che negli anni ’90 scatenarono il terrore nello stato africano. Il  film merita di essere visto sia per il valore cinematografico sia perché ci ricorda qualcosa che, forse distrattamente, abbiamo seguito sui giornali e telegiornali. Hotel Rwanda è un pugno nello stomaco. Salutare.

 

 

 

 

Sabato 25 Novembre
ore 21.00 presso la Biblioteca Comunale “G. Rizzo” di Villadose
Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne

 

ti do i miei occhi_1

 

Proiezione del film “TI DO I MIEI OCCHI”  La pellicola racconta con sensibilità e intelligenza storie di donne che subiscono violenza e indaga sull’incapacità maschile di accettare una vera parità con l’altro sesso. La regista Iciar Bollain riflette sulle cause che innestano queste situazioni, tutt’altro che infrequenti; e si interroga su ciò che può diventare l’amore senza una vera accettazione della dignità altrui. Al di là della veridicità delle situazioni, la bellezza di questo film sta nell’alta intensità emotiva, nel saper raccontare con trasporto e delicatezza anche la violenza più dura, per non banalizzarla ma lasciarla intuire e sentire.

 

 

 

 

Sabato 2 dicembre
ore 11.00 presso la Sala "Europa" di Villadose

 

HIJOS

 

Spettacolo teatrale per le Scuole Medie intitolato “HIJOS-STORIE DI VIAGGI” di e con Calendaria Romero. Lo spettacolo narra l’odissea di una famiglia che in seguito alla dittatura militare in Argentina deve lasciare il paese per rifugiarsi in Bolivia. Pochi anni dopo, ancora per una dittatura, la fuga e l’asilo politico in Svezia. Conosciamo la storia del protagonista; il padre della famiglia, seguiamo la sua infanzia, le vicende sentimentali, l’attività politica, il carcere, la tortura, l’esilio, il secondo esilio, la grave malattia che lo colpisce e la lotta per la sopravvivenza.

 

 

 

 

 

Sabato 2 dicembre
ore 21.00 presso la Sala "Europa" di Villadose

 

bambole

 

Rappresentazione teatrale “BAMBOLE-STORIE SILENZIOSE DI DONNE” di e con Calendaria Romero. Lo spettacolo va a toccare situazioni quotidiane di violenza domestica così come casi di abusi contro le donne nelle carceri russe, maltrattamenti e violenze sulle detenute. Raccontare le storie di famiglia è un pretesto per dar voce alle testimonianze di donne da diverse parti del mondo. In particolare si parte dal racconto breve di episodi quotidiani legati a vissuti familiari per poi passare alla violenza femminile in senso lato, là dove la donna si trova ad essere protagonista e vittima di un regime dittatoriale, profuga, esule ed infine superstite di una catastrofe.

 

 

 

 

Domenica 10 dicembre
ore 11.00 presso il Municipio di Villadose
Anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani

 

locandina dudu 06 100x150

Convegno “IL RUOLO DELL'ARTE E DELLA COMUNICAZIONE NELLA PROMOZIONE DEI DIRITTI UMANI" che vedrà la partecipazione di Paolo Pobbiati, Presidente di Amnesty Italia, di Franco Monetti dei Modena City Ramblers e degli ‘A67 e che si concluderà con l’inaugurazione della Via dedicata a Peter Benenson, fondatore di Amnesty International.
E’ questo un grande onore per Villadose, questa è infatti la prima via in Italia dedicata a questo grande avvocato londinese che seppe indignarsi e fare qualcosa in difesa della libertà di altre persone. Dal suo lavoro nacque quella che oggi è la più grande organizzazione del mondo in difesa dei Diritti Umani. E per questo abbiamo deciso di dedicargli una via di Villadose, un paese sempre schierato in difesa dei Diritti Umani e al fianco di Amnesty International, un connubio che ci fa onore.

 

 

 

Il programma è stato illustrato, adesso sta a voi non mancare!

- scarica la locandina in formato .pdf -

volantino attivismo news

Grandissimo successo per le due Giornate dell’Attivismo di Amnesty International svoltesi a Rovigo gli scorsi sabato e domenica.


Le Giornate dell’Attivismo di Amnesty International dedicate a momenti di mobilitazione, eventi, rappresentazioni teatrali, proiezioni e tanto altro in favore dei diritti umani dei più deboli si sono svolte in oltre 100 piazze italiane.
Gli appuntamenti rodigini sono stati realizzati grazie all’impegno dei volontari di Amnesty International e dell’Associazione Voci per la libertà, con il patrocinio e la collaborazione dell’Amministrazione Comunale di Rovigo.

 

Centinaia di attiviste e attivisti si sono mobilitati per lanciare un forte messaggio agli interlocutori istituzionali e all’opinione pubblica e mettere in luce le violazioni dei diritti umani subite dai minori migranti, detenuti all’arrivo alla frontiera marittima italiana.
Infatti le giornate erano dedicate a “INVISIBILI”, la campagna di Amnesty Italia per i diritti dei minori migranti nei centri di detenzione, trascurati e per questo resi invisibili dalle leggi italiane e dalle statistiche. Amnesty chiede che i minori non vengano mai detenuti, se non in casi estremi e rispondenti al loro superiore interesse, e che la detenzione di migranti e richiedenti asilo non sia generalizzata e rispetti gli standard internazionali sulla legittimità e sulle condizioni di detenzione.

 

Sabato notte Voci per la Libertà IN TOUR si è inserito all’interno della Notte Bianca di Rovigo, proponendo in Piazza Annonaria i concerti de I Folletti del Grande Bosco, Neruda, e Gonzo 48K, gruppi delle precedenti edizioni del Festival che si sono resi disponibili per l’iniziativa. Anche in questo caso la partecipazione di pubblico è stata davvero molto numerosa, soprattutto grazie alla qualità della proposta musicale

 

L’evento più significativo è stato domenica pomeriggio, con la composizione dello slogan
“MAI PIU’ INVISIBILI” realizzato grazie al coinvolgimento di quasi un centinaio di persone in Piazza Vittorio Emanuele II.

 

inv1 inv2 inv3
inv4 inv5 inv6

 

La due giorni rodigina si è poi conclusa  con la rappresentazione teatrale “Le donne di Pola” di e con Marco Cortesi che narra, sotto forma di monologo, la vita e i racconti degli abitanti del campo profughi di Kamp Kamenjak nella città istriana di Pola. “Le donne di Pola” raccoglie le testimonianze delle vittime della guerra, le loro lacrime, i loro ricordi devastati da un conflitto assurdo e pieno di menzogne. I protagonisti del testo sono tutti realmente esistenti. Marco ha poi replicato lo spettacolo lunedì mattina presso L’istituto Superiore “L. Einaudi” di Badia Polesine coinvolgendo così anche numerosi studenti.

 

Attivismo Cortesi 2 min Attivismo Cortesi 3 min Attivismo Cortesi 5 min

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie. Privacy Policy